Google ripensa Maps, che ora sarà più intelligente ed introdurrà la funzionalità lens

Google ripensa Maps, che ora sarà più intelligente ed introdurrà la funzionalità Lens

Il Machine Learning inizierà ad essere sfruttato da Google nella rinnovata app Maps, che vede in arrivo alcune nuove funzioni che sfruttano l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata per le ricerche tramite la fotocamera dello smartphone.

Maps è uno dei fiori all’occhiello dei servizi Google. Non solo un navigatore satellitare, ma anche un motore di ricerca completo per attività e locali quali negozi, bar o ristoranti, un modo per esplorre posti altrimenti difficili da raggiungere, un motore di ricerca insomma per tutto ciò che non è in internet. Ed ora ci suggerirà anche cosa fare nel nostro tempo libero.

In Maps infatti è stata introdotta la nuova tab “For You” che, grazie all’intelligenza artificiale, sarà in grado di suggerirci alcuni suggerimenti, come ad esempio su quali siano i locali più alla moda o che potrebbero interessarci analizzando le informazioni quali il punteggio ricavato dagli interessi dell’utente per individuare quindi le nostre preferenze ed il nostro stile di vita.

Un’altra funzionalità inserita nell’aggiornamento dell’app è “Shortlist”. Anch’essa è legata alle abitudini e al tempo libero, è una sorta di playlist delle attività commerciali che potrà essere poi riempita con i locali interessanti o che desideriamo visitare. Lista che poi ovviamente potrà anche essere condivisa.

Ma non solo. Ora con Maps sarà anche più semplice la navigazione pedonale. Sarà sufficiente inquadrare con la fotocamera del nostro smartphone il luogo in cui siamo e si potranno avere le indicazioni sulla strada da seguire sovrapposte all’immagine. Il sistema confronterà l’immagine del luogo in cui siamo con quelle provenienti da Street View e sfruttando la realtà aumentata per poterci fornire un aiuto a raggiungere la nostra destinazione.

 

Google Lens: ora arriva il VPS (Visual Positional System)

Tra le novità introdotte ci sarà anche il VPS, ovvero Visual Positioning System. Questo altro non è che un sistema che elabora l’immagine ripresa dalla fotocamera per comprendere diverse cose, tra cui la posizione esatta, oppure per decifrare il soggetto ripreso. Grazie alla funzionalità Lens, integrata in Google Assistant e Photo, così come nell’ nell’app fotocamera standard di molti dispositivi (tra cui il nuovo LG G7), Maps potrà anche riconoscere il testo di una pagina inquadrata, gli oggetti e individuare la loro posizione, il tutto semplicemente inquadrandoli con la fotocamera. Lens potrà operare in tempo reale: inquadrando una scena o un soggetto sarà possibile ottenere informazioni immediate su qualsiasi cosa.

Google Lens avrà funzionalità specifiche anche per lo shopping. Con Style match sarà sufficiente inquadrare una vetrina di un negozio per poter ottenere informazioni specifiche ad esempio su ogni capo d’abbigliamento od accessorio.

 

Non è stata ancora affermata la data di rilascio ufficiale, ma la nuova versione di Google Maps arriverà sicuramente a breve!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 14 =